Lettera al Dr. Soru

      Nessun commento su Lettera al Dr. Soru

Copyright Sindacato Sociale Notarile

Gentile Dr. Soru,

Nel Suo intervento tenuto a Paulilatino il 25 novembre e pubblicato sulla Sua pagina Facebook, Lei ha auspicato una rimodulazione del PSR in cui, anzichè dare fondi ai notai ed ai proprietari terrieri, si cerca di darli a chi in campagna ci va e con impegno e passione “si sporca le mani”. Pur apprezzando il Suo impegno a favore dell’agricoltura sarda, l’allusione ai notai ci è sembrata poco pertinente.

Sul punto tengo infatti ad informarLa che i notai non ricevono alcun fondo pubblico. Se la frase allude ai costi degli atti notarili di trasferimento di fondi agricoli, è bene ricordare che come pubblici ufficiali abbiamo l’obbligo di esigere le imposte in nome e per conto dello Stato. Peraltro è utile infine precisare che il regime fiscale dei trasferimenti di fondi agricoli a favore dei lavoratori del settore è fortemente agevolato.

Per quanto noi notai non ci sporchiamo le mani andando in campagna (come immagino neppure Lei), affermiamo l’utilità del nostro lavoro ai fini delle prevenzione delle liti, della sicurezza dei commerci e della pace sociale, a tutela delle famiglie e delle imprese.

Con i migliori saluti,

Il Presidente del SISN SINDACATO SOCIALE NOTARILE
Edoardo Mulas Pellerano

Lascia un commento